Calcio, Serie A 2019/20: Dries Mertens ai box. Salterà il Torino

Dopo il pareggio di ieri contro il Barcellona per 1-1, arrivano le brutte notizie per la squadra di Gennaro Gattuso. Dries Mertens è ufficialmente ai box e salterà il Torino, rimandano così, al suo rientro, la possibilità di superare Marek Hamsik nella classifica dei marcatori più prolifici nella storia del Napoli. È confermata, dunque, la forte contusione per il belga, che si è fatto male ieri contro il Barcellona in uno scontro di gioco con Busquets intorno al 50′. Il duro colpo si è fatto subito sentire costringendo Mertens a richiedere il cambio intorno al 52′. Stamattina, lo stesso belga, si è sottoposto a degli esami strumentali, che hanno poi portato al Napoli a scriver questo comunicato su suoi siti ufficiali: Dries Mertens, dopo l’infortunio di ieri che lo ha costretto ad uscire nel match contro il Barcellona, si è sottoposto ad esami che hanno evidenziato un forte trauma contusivo alla caviglia destra. Dries ha fatto terapie e la sua situazione sarà valutata nei prossimi giorni”. Lo stop, riporta la Gazzetta dello Sport, sarà di poco più di una settimana, circa 10 giorni, quindi può provare a tornare contro il Verona l’8 marzo. 

Mertens
FOTO: express.co.uk

 

Il Napoli, inoltre, oltre ad avere Dries Mertens ai box, aggiorna anche sulle condizioni di Koulibaly, Malcuit e Llorente, questo il report: “Malcuit ha svolto lavoro personalizzato sul campo 1. Koulibaly prosegue la sua tabella di riabilitazione lavorando parte in campo e parte in palestra. Palestra anche per Llorente”. 

Mertens
FOTO: gonfialarete.com

 

Iscriviti alla pagina Facebook 
Seguici su Instagram
Iscriviti al nostro canale YouTube

3 thoughts on “Calcio, Serie A 2019/20: Dries Mertens ai box. Salterà il Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Next Post

News, Napoli: Il caos della Linea 1

Mer Feb 26 , 2020
Il caos della Linea 1 continua a creare problemi. Nella mattinata di oggi, il tram che va da Poggioreale a Piazza Municipio non ha funzionato.
Il caos della Linea 1